Visto 2829 volte

Grazie alla collaborazione con Tim, DIG lancia una nuova sezione del concorso dedicato al Data Journalism.

DIG DATA si rivolge a tutti i giornalisti che sviluppano indagini interrogando database, archivi digitali e banche dati. Cerchiamo le migliori inchieste, infografiche, visualizzazioni interattive e app. Il bando scade il 23 Agosto 2015.

FINALITA’

Il data journalism sta trasformando gli scenari dell’informazione aprendo fronti inesplorati e inedite opportunità di racconto del reale.

L’accesso a banche dati finora non disponibili ha creato nuove competenze giornalistiche e un pubblico di specialisti attento e informato. I metodi investigativi del data journalism combinano la grafica con l’analisi statistica, i rudimenti del diritto con l’organizzazione delle informazioni.
Da sempre TIM è un’azienda attiva nel campo dell’innovazione e sostiene con convinzione le iniziative che diffondono la cultura digitale e che hanno un risvolto tecnologico. Per questo TIM è partner in un premio dedicato esclusivamente a lavori di data journalism, nell’idea di dare un riconoscimento all’eccellenza.

OPERE AMMESSE

I lavori possono approcciare il data journalism da una varietà di prospettive: indagini sviluppate sulla base di cluster o banche dati, applicazioni mobile o web a base di dati, infografiche e visualizzazioni interattive di dati.

I lavori devono obbligatoriamente essere in lingua italiana o inglese.

CAUSE DI ESCLUSIONE

Ogni autore può concorrere con al massimo 2 lavori.

GIURIA

La giuria è composta da:

  •  Carlotta Ventura, direttore Brand Strategy & Media di Telecom Italia
  •  Matteo Scanni, presidente Associazione DIG
  •  Gavin MacFadyen, direttore Centre for Investigative Journalism

La Giuria premierà in particolare l’originalità dell’opera e la sua rilevanza sociale.

MODALITÀ DI PARTECIPAZIONE / SCADENZE

Le iscrizioni al concorso avvengono esclusivamente online, attraverso l’apposita scheda reperibile sul sito www.digaward.com. Possono partecipare media e agenzie, organizzazioni no-profit, liberi professionisti e privati che abbiano realizzato lavori di data journalism.
Il bando scade il 23 agosto 2015

PREMI E CERIMONIA

Al lavoro vincitore la giuria assegna, a suo insindacabile giudizio, un premio di € 2.000, che verrà consegnato sabato 5 settembre nell’ambito delle Giornate del Giornalismo di Riccione. I finalisti verranno annunciati una settimana prima della premiazione.

RESPONSABILITÀ

Ogni autore è personalmente responsabile dei contenuti delle opere inviate. La partecipazione al concorso implica la completa accettazione del regolamento, sollevando l’organizzazione da ogni responsabilità civile e penale nei confronti di terzi

DIRITTI E UTILIZZO DEI MATERIALI IN CONCORSO

Il materiale inviato non verrà restituito. Gli autori autorizzano DIG e Telecom Italia S.p.A. a un utilizzo culturale delle opere pervenute in concorso, concedendo il diritto alla pubblicazione, riproduzione e diffusione sui propri siti e canali social network e di terzi facenti funzione