Visto 552 volte

Con un comunicato stampa del 18 luglio 2016, il Ministero dello Sviluppo Economico comunica di aver emanato, il 1° giugno 2016 due decreti con cui mette a disposizione complessivamente 380 milioni di euro, a valere sulle risorse del PON Imprese & Competitività 2014-2020, per promuovere l’innovazione e accrescere la competitività delle piccole e medie imprese del Mezzogiorno attraverso il finanziamento di progetti di ricerca industriale e di sviluppo sperimentale.

Bando grandi progetti R&S
 
Il primo decreto 1 giugno 2016, del Ministero dello Sviluppo Economico, disciplina le procedure per la concessione ed erogazione delle agevolazioni in favore di progetti di ricerca e sviluppo, da attuare nelle Regioni meno sviluppate, quali Campania, Basilicata, Puglia, Calabria, Sicilia e che abbiano le seguenti caratteristiche:
 
a) siano di rilevanti dimensioni;
b) presentino le caratteristiche e si inquadrino nell’ambito di uno dei seguenti interventi agevolativi:
  • Tecnologia dell’informazione e della comunicazione (Tic),
  • Nanotecnologie,
  • Materiali avanzati,
  • Biotecnologie,
  • Fabbricazione e trasformazione avanzate,
  • Spazio,
  • Tecnologie riconducibili alle “Sfide per la società” del programma Orizzonte 2020;
c) siano in grado di esercitare un significativo impatto sullo sviluppo del sistema produttivo e dell’economia del Paese.
 
Per la concessione delle agevolazioni sono rese disponibili risorse finanziarie pari a euro duecentomilioni a valere sull’Asse I, Azione 1.1.3. del Programma operativo nazionale “Imprese e competitività” 2014-2020 FESR con una riserva del 20 per cento delle risorse stesse in favore dell’intervento agevolativo “Agenda digitale”.
 
Sono inoltre accantonate risorse finanziarie, a valere sul Fondo per la crescita sostenibile, per un ammontare pari a euro quattromilioni per il finanziamento dello strumento di garanzia.
 
Bando Horizon 2020
 
Il secondo decreto 1° giugno 2016, del Ministero dello Sviluppo Economico, disciplina le procedure per la concessione ed erogazione delle agevolazioni in favore di progetti di ricerca e sviluppo di rilevanza strategica per il sistema produttivo e, in particolare, per la competitività delle piccole e medie imprese da attuare nelle Regioni meno sviluppate e delle Regioni in transizione, quali Abruzzo, Molise, Sardegna.
 
Le risorse finanziarie messe a disposizione, sempre a valere sull’Asse I, Azione 1.1.3. del Programma Operativo Nazionale “Imprese e competitività” 2014-2020 FESR, sono le seguenti:
  • euro centocinquantamilioni per i progetti di ricerca e sviluppo realizzati nelle Regioni meno sviluppate;
  • euro trentamilioni per i progetti di ricerca e sviluppo realizzati nelle Regioni in transizione.
Per entrambi i progetti, il 60 per cento delle risorse a disposizione è riservata ai progetti di ricerca e sviluppo proposti, nell’ambito delle medesime regioni, da PMI e da reti di imprese.
 
Con successivo provvedimento, il Ministero indicherà i termini di apertura e le modalità di presentazione delle domande.