Visto 169 volte

Sostenere la creatività e le idee delle nuove generazioni e facilitare l’avvio e lo sviluppo al Sud di imprese innovative e ad alto contenuto tecnologico, promuovendo la cultura dell’imprenditoria.
È questo l'obiettivo di “Ready to Start- Wake Up”, l’iniziativa promossa dal DISTRETTO ROTARY 2120, con la collaborazione tecnica della società  LWB Project srl, che si svolgerà l’11 e il 12 Maggio 2018 a Riva Marina Resort (Carovigno). L’evento, alla prima edizione, è inteso come uno strumento che mira a promuovere e facilitare l’ingresso dei giovani nel mondo del lavoro.
L’ iniziativa, presentata giovedì 21 dicembre presso Masseria San Francesco a Matera, ha il preciso obiettivo di supportare i giovani e stimolare in loro ottimismo e coraggio. «È un progetto innovativo che il nostro distretto, che abbraccia la Puglia e la Basilicata, intende portare avanti. – ha dichiarato il Governatore Gianni Lanzilotti- Vogliamo creare speranza, credere nelle idee e nella progettualità dei giovani, che spesso guardiamo con distacco. Sono loro il nostro futuro. Vogliamo raccogliere le loro aspettative e le loro attese. Vogliamo affiancarli nel percorso di formazione, offrendo gli strumenti per affrontare le sfide che la società pone».

Il Rotary District 2120  si vuole prender carico della importante responsabilità di supportare i giovani a diventare il concreto “domani” del SUD Italia, non solo promuovendo l’iniziativa ma, anche mettendo sul campo i suoi membri già imprenditori di spicco, oltre che ospiti di calibro internazionale, che per due giorni si riscopriranno narratori delle loro esperienze di successo per “contaminare” i ragazzi nel loro divenire “autonomi e grandi”.  Sono 40 gli imprenditori meridionali  che hanno aderito con assoluta convinzione all’iniziativa. Tra questi Pietro Di Leo, amministratore dell’omonima azienda “Di Leo SpA”. «Il nostro sarà un compito particolare, saremo i tutor di questi ragazzi che aspirano a diventare gli imprenditori futuri del nostro territorio. – ha spiegato- Cercheremo di far capire loro che le idee da sole non bastano. Fare impresa significa lavorare con sacrificio, abnegazione e tanta passione. Sono gli stessi ingredienti che hanno portato le nostre vecchie imprese  a trasformarsi da piccole botteghe a grandi aziende».

Presente e disponibile per un ruolo di tutoraggio anche Antonio Braia, amministratore Delegato “Brecav Srl” ed Assistente del Governatore. «Questo evento sarà un interessante momento di confronto ed una grande opportunità per i territori di Puglia e Basilicata. – ha detto in conferenza stampa- Potrebbe anche diventare un esempio virtuoso per la nostra nazione che ha necessità di riconoscersi in ciò che sappiamo far bene: creatività, cultura, tradizione. Sarà l’occasione per avviare una serie di azioni orientate allo scambio di esperienze, conoscenze, ascoltando il punto di vista dei giovani, facendo emergere i loro interessi, così da costruire insieme una nuova mentalità imprenditoriale, capace di creare sinergie e generare nuovi successi verso i mercati nazionali ed internazionali».

Sono al fianco di “ready to START wake UP” anche Confindustria Puglia e Basilicata. «Non possiamo che rispondere positivamente alla chiamata del Rotary Distretto 2120. – ha commentato Decio Saporito, in rappresentanza degli industriali della Puglia- Già da diverso tempo, attraverso il programma Match up, ci stiamo dedicando al mondo delle startup e al contributo che queste possono dare alle società consolidate. Guardiamo quindi con particolare attenzione le idee dei giovani, che per noi sono un valore aggiunto». Della stessa idea anche Pasquale Lorusso, presidente di Confindustria Basilicata, per il quale, «è indispensabile lavorare in sinergia. Abbiamo una responsabilità immane nei confronti delle nuove generazioni».

Spazio dunque alle idee, alla creatività, ai sogni di quei ragazzi che, se accompagnati, potranno affermarsi e diventare i “leader del domani”.   Il motto dell’iniziativa sarà dunque  #believeit: crederci,  “credere” nei giovani.  «Idee e sogni purtroppo non sono abbastanza per fare economia. Il sistema territoriale però, può aiutarli. – ha spiegato Francesco Giuri, Ceo LWBProject- Di qui l’idea di un evento che farà comunicare tra loro ragazzi,  imprenditori e ospiti di eccellenza oltre a dare la possibilità di partecipare ad un concorso che premierà le startup migliori. Dal 3 gennaio sarà possibile registrare le idee sul portale dedicato dell’evento (www.believeit.eu) e potranno partecipare giovani, italiani e non, tra i 18 e i 35 anni non compiuti». Presenti alla conferenza anche il Presidente del Rotary Club Matera, Francesco Potenza e l’Assessore ai Sassi del Comune di Matera, Paola D’Antonio. Ha chiuso i lavori l’assessore alle Attività Produttive, Politiche dell'Impresa e Innovazione Tecnologica della Regione Basilicata Roberto Cifarelli, “plaudendo all’iniziativa del Rotary Distretto 2120, ha evidenziato la necessità di strutturare una rete sinergica sul territorio per mettere nelle condizioni i giovani di sviluppare la propria idea con maggiore consapevolezza e tranquillità”.