Visto 81 volte

Due imprese appena nate con il finanziamento di 'PIN - Pugliesi innovativi' sbarcano al Medimex di Taranto per testimoniare che si può investire e lavorare in creatività, innovazione e tecnologia anche nel settore musicale.
"Qualche ora prima che i Placebo cantino 'Life's what you make it', saranno un ragazzo di Barletta e un ragazzo di Foggia a provare a intonare che 'la vita è ciò che ne fai' sul palco del Medimex", dice l'assessore regionale alle Politiche giovanili, Raffaele Piemontese, riferendosi a OMI Drums e ArcheoEchi, due imprese finanziate con "PIN", che hanno già cominciato il loro percorso nel mercato.

Francesco Paolo Sguera (OMI Drums) e Gianluca Grazioli (ArcheoEchi) sono stati protagonisti del dibattito che a Taranto, ha visto confrontarsi alcuni giovani pugliesi che stanno investendo in modelli innovativi d'impresa nel settore musicale.
Il dibattito ha riguardato intelligenza artificiale, artigianato digitale, streaming e blockchain, proponendo una riflessione sulle principali tecnologie che stanno determinando un significativo cambiamento nei rapporti tra autori, compositori, interpreti, case produttrici, case discografiche e utenti.

Il team foggiano di ArcheoEchi è formato da Gianluca Grazioli, musicista, laureato in ingegneria elettronica, specializzato in Sound Engineering e Audio & Music Technology; Marco Maruotti, musicista, archeologo e dottore in Archeologia e Didattica dei Beni Culturali; Giulio D'Amelio, archeologo laureato con una tesi specialistica sui Virtual Tour. Il progetto è stato elaborato in collaborazione con l'Università degli Studi di Foggia e l'Audio Lab dell'Università di York ed è centrato su archeoacustica, audio tridimensionale per ricostruzioni acustiche e auralizzazione, una tecnica che riproduce in cuffia i suoni che, per esempio, è possibile ascoltare da spettatori in un teatro.

Il team barlettano di OMI Drums è formato da Francesco Paolo Sguera, musicista; Monica Sguera, che si occupa di marketing e strategie di comunicazione; Simone Di Bari, tecnico del suono. Insieme hanno ideato e sviluppato un sistema di trasporto universale per uno strumento musicale molto ingombrante come la batteria.