Visto 264 volte

LWB Project aiuta le piccole idee a diventare grandi e quelle già grandi a farsi conoscere. Il modo migliore per sostenere un bel progetto è credere nel suo potenziale, promuoverlo e finanziarlo. Nasce così la nostra piattaforma di fundraising, cioè di raccolta fondi. Il fine è quello di nutrire, anche attraverso il vostro contributo, progetti in embrione o già avviati, perché possano svilupparsi e raggiungere il maggior numero possibile di persone, arricchire il territorio.

Progetti nei quali crediamo, di carattere sociale o artistico-culturale, comunque di pubblica utilità. Al momento sono due le idee che è possibile sostenere attraverso la nostra piattaforma. Siate curiosi, affacciatevi su queste due realtà: Tommi e i suoi amici e Cavalieri de Li Terre Tarentine. Ci stanno molto a cuore, capirete subito perchè.

Tommi e i suoi amici” individua nel gioco lo strumento ideale per aiutare i piccoli pazienti ospedalizzati. La malattia è un’esperienza difficile da affrontare, per chiunque. Nel caso dei bambini, diventa un percorso ancora più doloroso e difficile da interpretare. Tommi è un gioco interattivo che trasporta i piccoli nella realtà virtuale.

Ideato dalla startup italiana Softcare Studios, consiste in un’esperienza fantasy attraverso la quale il piccolo si allontana dalle emozioni negative della malattia, per confrontarsi più serenamente con medici e cure. Uno dei primi centri che si è mostrato aperto a questa novità è l’Ospedale Pediatrico Regina Margherita di Torino, che ha manifestato la volontà di introdurlo nei propri reparti.

Su un altro fronte, Taras Lives again è invece un progetto artistico per la valorizzazione e divulgazione del patrimonio culturale di Taranto e della sua provincia. La volontà di far rivivere la storia, attraverso la riscoperta del territorio, delle sue antiche abitudini e consuetudini è alla base dell’idea. I luoghi del passato, tra la cultura greca e quella romana, diventano, esattamente come i panorami naturali affacciati sullo Jonio, un palcoscenico “vitale”.

E le living history (rievocazioni storiche) non sono soltanto un’occasione di conoscenza, ma anche eventi catalizzatori di turismo e, per gli stessi tarantini, l’opportunità di “mettersi in gioco”, avere un ruolo nella promozione della storia e della cultura tarantine. Si può contribuire al progetto con una piccola donazione oppure diventando volontari, ambasciatori di Taras.

In passato le raccolte fondi si facevano attraverso la stampa o la radio. Sono stati, per esempio, i cittadini americani a finanziare la costruzione della base della statua della libertà. Senza quella “chiamata collettiva” alla responsabilità, la sua realizzazione si sarebbe fermata. Attraverso il fundraising on line potete raggiungerci immediatamente e, con un clic, entrare nel cuore dei progetti che sosteniamo, diventando dei “mecenate” a vostra volta. Perché la libertà non ha confini, come la partecipazione e la solidarietà