Visto 110 volte

Le startup italiane volano a Las Vegas, per il Consumer Electronics Show 2020 (CES). Partecipare alla prestigiosa manifestazione è ancora possibile. Tilt (The Italian Lab for Technology), serbatoio di idee e punto di riferimento per chiunque voglia promuovere progetti innovativi, lancia ancora una volta l’avventura chiamata “Made in Italy. The Art of Technology” e proroga i termini per partecipare al bando che porterà l’ingegno italiano al CES di Las vegas, il prossimo gennaio.

C’è tempo fino alle 17 del 31 agosto per presentare la propria idea e partecipare alle selezioni. Saranno scelte le startup che, tra quelle candidate, hanno sulla carta più chance per affacciarsi con successo sulla scena internazionale, per attrarre investitori e trovare nuovi sviluppi anche su altri mercati.

La prima edizione del Consumer Electronic Show risale al 1967, l’evento rappresenta da sempre una delle vetrine più importanti per le aziende che si occupano di tecnologia. Il prossimo anno si prevede la presenza, a Las Vegas, di 4500 aziende provenienti da ogni parte del mondo, la realizzazione di 250 conferenze e un numero impressionante di visitatori.

Diverse le professionalità che si incontrano in un luogo del genere, le occasioni che si disegnano partecipando ad una fiera così longeva e organizzata proprio per consentire alle idee di sposare altre idee, di trovare nuova linfa, anche dal punto di vista economico.

Un’opportunità unica per farsi conoscere, magari per lanciare la propria impresa nel mercato globale.

La prossima edizione del Ces aprirà i battenti il 7 gennaio prossimo e si concluderà il 10 gennaio. Un arco di tempo breve ma denso di eventi. Le aziende italiane che sognano di volare oltreoceano non devono fare altro che consultare il bando Tilt 2020 che dà accesso all’avventura in America.

Partecipano alla selezione tutte le startup o PMI innovative.

Le imprese possono essere in fase di pre-lancio, come si legge nel bando, o già avviate, con l’obiettivo di presentare dei nuovi prodotti sul mercato statunitense. Le aree di interesse, per i promotori del concorso, sono le seguenti: Mobility; Industry 4.0; FashionTech; Smart Transportation, Automotive; BioTech/MedTech; AgroTech/FoodTech.

La partecipazione al Ces 2020 prevede il versamento di un contributo economico, che andrà a coprire le spese relative alla presenza in fiera.

Requisiti del bando a parte (è possibile visionarli alla pagina https://www.areasciencepark.it/ces), gli elementi che non devono mancare quando ci si imbarca in avventure di questo genere sono la fiducia, l’essere consapevoli del valore delle idee proposte, la capacità di osare e il gusto per la sfida.

La strada da percorrere è lunga e complicata e se non si corrono dei rischi, si resta alla griglia di partenza.