Visto 122 volte

Riprendono, dopo mesi di stop, le attività sportive. Non è stato semplice rinunciarvi, nel periodo della quarantena. Tuttavia, con il miglioramento nelle ultime settimane della situazione sanitaria, almeno in Europa, stanno cadendo molti divieti. Dopo gli sport individuali e il calcio ora tocca a quelli di contatto. In molte province è già possibile dedicarsi a queste discipline. Senza tralasciare i necessari accorgimenti, naturalmente. Ripartire non è semplice, anche nel caso dello sport. A seguito della crisi economica sono molte le associazioni e le società dilettantistiche che incontrano notevoli difficoltà nel restare attive. Per scongiurare il rischio della loro chiusura, la Regione Puglia ha stanziato dei contributi (3 milioni di euro) a fondo perduto. Hanno diritto ad accedere a tali fondi tutte le società e associazioni dilettantistiche presenti sul territorio pugliese, affiliate al CONI o al CIP alla data del 28 febbraio 2020, purchè non abbiano già beneficiato di aiuti erogati da enti pubblici, fondazioni e simili.

Ciascun richiedente ha diritto ad un bonus (da 500 a 1500 euro, secondo il posizionamento in graduatoria) concesso in un’unica soluzione. Le società e le associazioni interessate al contributo possono farne richiesta per via telematica, dalle 12 del 29 giugno alle 23.59 del 13 luglio 2020. Esiste una piattaforma dedicata attraverso la quale inoltrare la domanda. La casella di posta elettronica certificata è fondamentale per poter procedere con la richiesta. Se non si ha dimestichezza con questo tipo di procedure, con le comunicazioni on line, sulla piattaforma dedicata a PugliaSport2020 (il nome della misura a sostegno dello sport) è attivo, fino alle 16 del 13 luglio 2020, un servizio di assistenza per l’avvio della procedura. Per consultare l’avviso pubblico, con i requisiti da possedere per presentare la domanda, occorre aprire la seguente pagina sul sito della Regione https://regione.puglia.it/web/salute-sport-e-buona-vita/-/pugliasport2020-contributi-per-associazioni-e-società-sportive-dilettantistiche.

Lo sport regala molti benefici. Oltre a quelli fisici che tutti conosciamo, ve ne sono altri dei quali si parla meno. Dedicarsi all’attività fisica significa dare una mano alla socialità, ai valori della sana competizione e della solidarietà. Inoltre, lo sport è un potente antistress e quindi un formidabile tranquillizzante. È divertente e aiuta il buonumore.

Iscriversi ad un’attività sportiva, dopo il difficile periodo della quarantena e quello attuale, non esente da rischi, può aiutare moltissimo a riprendere coscienza dei propri limiti, non solo quelli fisici, e in qualche caso a cercare di superarli.