Visto 478 volte

Sono oltre 2800 i giovani chiamati ad abbracciare i valori del volontariato, attraverso il Servizio civile.

Ragazzi e ragazze tra i 18 e i 28 anni desiderosi di vivere un’esperienza speciale negli ambiti più diversi. Si passa dall’assistenza alle persone fragili alla tutela dell’ambiente, dalla riqualificazione delle periferie in degrado all’assistenza da offrire nei programmi per l’infanzia.
Il bando fa parte del piano triennale 2020-2022.

I Centri di Servizio per il Volontariato (CSV) forniscono informazioni ai giovani sulla possibilità di scegliere il servizio civile e in molti casi partecipano alla stesura dei progetti con le associazioni. Piani da realizzare dove le necessità sono più evidenti.

I posti offerti sono in totale 2824, le regioni coinvolte 11, mentre 50 sono i programmi presentati e 218 i progetti da strutturarsi in oltre 1000 sedi.

Da pochi mesi è nato un ufficio nazionale che coordina tutti i CSV in una sorta di rete. La Regione Puglia inoltre ha organizzato un ciclo di 5 webinar (dal 15 giugno al 14 luglio), dal titolo “Servizio civile e il mondo che verrà”.

Un’occasione per analizzare i cambiamenti dovuti all’emergenza sanitaria che ha investito il mondo. Le conseguenze che la crisi ha prodotto nei principali settori di azione del Servizio civile universale. Nuove sfide si sono affacciate in questi mesi e i ragazzi hanno l’opportunità di coglierle, di interpretare il momento storico che stiamo attraversando con gli strumenti più opportuni. Offrire dunque il proprio contributo alla comunità.

I destinatari di questi webinar (formazione o informazione on line) sono gli operatori degli enti di Servizio civile universale. Coloro che programmano gli interventi, che stendono i progetti da realizzare con l’aiuto dei ragazzi.
L’iniziativa è sostenuta dal Forum regionale del Terzo Settore e da Anci Puglia. Per maggiori informazioni sui webinar e sul Servizio civile in Puglia, si può consultare la seguente pagina https://www.politichegiovanilieserviziocivile.gov.it/dgscn-news/2020/6/webinarregionepuglia.aspx, sul sito del Dipartimento per le Politiche Giovanili e il Servizio Civile Universale (SCU).

I giovani che scelgono la via SCU hanno la possibilità di crescere come persone e come futuri professionisti.

Al Parlamento sono attualmente al vaglio le proposte per aumentare il numero degli operatori volontari. I 20 milioni di euro in più destinati al Fondo del Servizio Civile, contemplati dal Decreto Rilancio sono senza dubbio un primo passo verso l’apertura di un nuovo capitolo. Si auspica che si possa arrivare ad allargare, con nuovi finanziamenti, il numero dei posti per gli operatori, in modo da raggiungere, nel 2020, quota 50 mila posti. Per altre informazioni visitare la pagina https://www.serviziocivile.gov.it/.