Visto 299 volte

Famiglia è una parola singolare, di sicuro lo è anche l’esperienza della famiglia; plurali sono invece le sue facce. Tutte insieme significano ricchezza. Nasce Call to art, il concorso che esplora la famiglia nelle sue diverse declinazioni, attraverso la lente dell’arte. 

La Chiamata all’Arte (significato letterale dell’espressione inglese) è un’operazione culturale rivolta agli artisti di tutto il mondo, emergenti e affermati; sentimenti e sensazioni che diventano materia - oggetti d’arte - e parlano attraverso forme e colori. 

È con questa iniziativa che prende corpo il Cantiere delle famiglie accoglienti, il progetto proposto dalla rete Sud Est Donne & Khaleesi APS. Il suo obiettivo è la sensibilizzazione della comunità dell’Ambito Territoriale di Ginosa sui temi dell’affido familiare, dell’accoglienza e della genitorialità. 

La Call chiama dunque a raccolta tutti coloro i quali sono in grado di esprimere il proprio sentire attraverso l’arte, anzi le arti. Come sottolineano gli organizzatori, può partecipare chiunque abbia qualcosa da “dire”, indipendentemente dalla nazionalità d’origine o dalla residenza. Perché la manifestazione dell’arte, come i valori della vicinanza all’altro, dell’accoglienza, dello scambio culturale, per definizione non conoscono barriere. Di alcun genere. 

Call to art invita professionisti, amatori, singoli o gruppi, associazioni, fondazioni, cooperative e gruppi scolastici a lasciare la propria impronta artistica. Perché sia visibile agli altri. In mostra. Le opere che una commissione ad hoc selezionerà troveranno infatti spazio in una esposizione che si terrà a Laterza, presso i Laboratori Sociali Alchera, a partire dal 28 agosto 2020. Un’exhibition che metterà le ali, divenendo itinerante e toccando altre località (Castellaneta, Ginosa, Ginosa Marina, Palagianello). 

La mostra è la fase pre-conclusiva del concorso articolato in quattro step: la preselezione, tramite l’invio della documentazione; la selezione delle opere; l’esposizione itinerante delle stesse e infine l’asta.  

Per le iscrizioni, c’è tempo fino al 23 agosto. Le categorie nelle quali concorrere sono le seguenti: pittura; disegno; scultura; grafica; fotografia e video editing. Per aderire basta iscriversi sul sito www.centroservizisofia.it/cfa, compilando il form “candidati come artista”. In alterativa, è possibile inviare una mail all’indirizzo progettocfa@centroservizisofia.it, richiedendo il form per l’iscrizione. Per ulteriori dettagli e per consultare il regolamento del concorso: https://www.centroservizisofia.it/2020/07/12/call-to-art/?fbclid=IwAR3kUwMr8d9xx2w7trmJzgAXTBtPBzvp4JcPAFtLYtEulnoosi3BLi6FaJM