Visto 361 volte

L’emergenza coronavirus ha generato tanto dolore e, al tempo stesso, ha innescato gesti di solidarietà che altrimenti non si sarebbero manifestati. In alcuni casi si è assistito ad una vera e propria gara di generosità. Tanti sono stati purtroppo anche gli episodi negativi: strumentalizzazioni, sciacallaggi e quel campionario di nefandezze che le cronache ci restituiscono ogni giorno. In questa sede vogliamo però soffermarci soltanto sulle risorse migliori che gli esseri umani sanno mettere in campo, soprattutto nelle emergenze. 

Le difficoltà, si sa, stimolano l’ingegno. Ed è così che fioriscono idee che possono anche diventare popolari e lasciare la loro impronta nella storia. LWBProject sostiene da sempre chi guarda avanti, provando a costruire il futuro, chi si mette in gioco, pensando alla propria realizzazione e, al contempo, al bene comune.

Del resto, la fase storica che viviamo richiede ingegno e velocità di pensiero. Caratteristiche indispensabili per impiegare al meglio le risorse del PNRR. Dei 248 miliardi previsti per l’Italia, il 40% andrà al Sud. Le associazioni, gli enti, i soggetti pubblici e privati devono essere pronti a cogliere le opportunità che questi fondi rappresentano per il Paese. 

Esistono già in rete diversi portali per l’orientamento alla progettualità. LWBProject è un punto di riferimento per tanti, in questo senso. L’esperienza maturata negli anni è una risorsa importante a disposizione di chiunque abbia voglia di mettersi alla prova, di fare impresa, di creare community virtuali e reali. 

In questi mesi è importante tenere d’occhio i bandi di gara, visitando periodicamente i siti istituzionali, ma anche i portali delle università italiane. Luoghi di sperimentazione, oltre che di formazione. Nelle aule universitarie che dopo i lockdown stanno pian piano tornando a popolarsi, si respira un nuovo clima. È sempre in ambiente scolastico-universitario che sta nascendo una nuova cultura, che spingerà verso un futuro depurato dalle disuguaglianze e dai pregiudizi. Sono temi cruciali per il rilancio del Paese. 

A proposito di finanziamenti, il Ministero dello Sviluppo Economico dà notizia di tre nuovi bandi dedicati alle startup innovative. L’ambito è quello dell’intrattenimento digitale. Una parte dei fondi è destinata a rilanciare l’area di Marcianise.

Ecco un estratto della nota pubblicata sul sito del MiSE: Dal 24 giugno sarà possibile richiedere l’incentivo Smart Money, che prevede un contributo a fondo perduto per l’acquisto di servizi prestati da parte di incubatori, acceleratori, innovation hub, business angels e altri soggetti pubblici o privati operanti per lo sviluppo di imprese innovative. Le risorse a disposizione sono pari a 9,5 milioni di euro.

A partire dal 30 giugno le imprese del settore dell’intrattenimento digitale potranno invece richiedere contributi a fondo perduto per lo sviluppo di prototipi di videogiochi destinati alla commercializzazione. Il fondo “First Playable Fund” ha una dotazione finanziaria di 4 milioni di euro.

Per i dettagli è necessario consultare la seguente pagina: Incentivi, tre bandi al via (mise.gov.it). LWBProject può aiutarvi a partecipare a questi e ad altri bandi.