Visto 304 volte

“Industria 4.0 – Opportunità per l’economia tarantina” è il titolo del convegno, organizzato dal Lions Club di Grottaglie (Ta), che si è svolto giovedì 15 febbraio alla Camera di Commercio di Taranto.
L’evento ha ottenuto il patrocinio della Camera di Commercio, che ha ospitato l’incontro nell’aula Monfredi, della Bcc San Marzano di San Giuseppe, dell’Ordine dei Commercialisti e revisori contabili della Provincia di Taranto, di Fedimprese ed Assilea (Associazione Italiana Leasing). Relatori del convegno, aperto dai saluti del presidente del Lions Club di Grottaglie, Pierpaolo De Padova e dal presidente distrettuale dei Leo Club, Annalisa Turi, sono stati: il presidente dell’Ordine dei Commercialisti Cosimo Damiano Latorre; il direttore generale della Bcc San Marzano Emanuele Di Palma; il responsabile area fiscale di Assilea Marco Viola; il referente del Mediocredito Italiano Michele Farella; l’assessore allo sviluppo economico della Regione Puglia Michele Mazzarano. A moderare l’incontro, è stato Pierfrancesco Conte del Lions Branch Club Grottaglie (Fragagnano).

L'assessore regionale allo sviluppo economico Michele Mazzarano ha dichiarato che "la Regione Puglia sostiene, da tempo, lo sforzo di informatizzazione ed adeguamento tecnologico delle imprese. La rivoluzione digitale di Industria 4.0 è stata fatta sulle orme della Germania, che ha realizzato un grande processo di digitalizzazione del settore manifatturiero. Il Governo italiano lo ha fatto con Industria 4.0 a cui seguirà il nuovo piano, "imprese 4.0". Già nella vecchia programmazione dei fondi (2007-2013), la Regione Puglia aveva incentivi per la progettualità imprenditoriale che puntava ad innovare dal punto di vista tecnologico ed informatico. Non è un caso che, passando alla nuova programmazione (2014-2020), le imprese che presentano progetti legati all'informatizzazione e alla digitalizzazione hanno maggiori premialità. Lo spirito e la filosofia di Industria 4.0 è presente nei piani di sostegno allo sviluppo della Regione Puglia. La nostra Regione ha il più alto numero di start-up innovative del Mezzogiorno, 386 in tutto; sono nate anche grazie a molti incentivi della Regione. Abbiamo anticipato il processo dell'innovazione, adesso bisogna correre sempre di più, perché la capacità innovativa del mondo produttivo va avanti velocemente"

“Il convegno – spiegano Pierpaolo de Padova e Pierfrancesco Conte, per l'organizzazione - affronta un argomento fondamentale per la rinascita del territorio di Taranto e provincia: Industria 4.0, ossia quella che in tanti definiscono come la quarta Rivoluzione Industriale. Anche in quest’occasione, i Lions hanno voluto dare il loro contributo, organizzando questo evento con l’unico scopo di sensibilizzare le coscienze su opportunità, limiti e sfaccettature di una riforma, epocale per l’economia Italiana. Per queste ragioni crediamo che, unire nella stessa trattazione tutte le parti in causa ossia politica, fiscalità, credito ed aspetti commerciali, possa dare un contributo concreto alla reale comprensione della riforma”.

"Il nostro ruolo è cavalcare l'innovazione - ha dichiarato Emanuele di Palma, direttore generale Bcc San Marzano, per il mondo del credito e del risparmio -; ci sono due nuove grandi iniziative: il crowdfounding, per dare la possibilità a start up innovative di essere finanziate: il lancio di un fondo pee le piccole e medie imprese che, al di là del canale bancario in senso stretto, possa contribuire al rilancio di aziende già esistenti o alla nascita di nuove aziende".