Visto 265 volte

Quando un gruppo coeso, appassionato e con tanta voglia di fare bisogna essere felici. Se poi quel gruppo è rappresentato da 3 giovani del Sud, della nostra Puglia, allora lo si deve essere ancora di più. 

Marco, Ismaele e Francesco con la loro startup innovativa ProjectMii sono stati tra i vincitori della call Upidea! Startup program che, certamente li proietterà verso traguardi sempre più ambiziosi, e siamo veramente contenti di aver contribuito un pò al loro successo.

Il progetto ProjectMii, nato dalla passione per il cibo dei tre co - fouders, ha qualcosa di evocativo e nello stesso tempo innovativo.

L'idea parte da una osservazione che può sembrare banale ma non lo è affatto: Ogni azienda ha qualcosa da raccontare sui suoi prodotti: foto, certificazioni, premi, innovazioni. 

In questo si inserisce ProjectMii che permette di legare in modo univoco, automatico ed altamente personalizzato tutti i contenuti di un prodotto ed all'azienda. La forza di ProjectMii è la Condivisione. Ci si è resi conto che I contenuti sono sul sito ma, che valore aggiunto ha chi vende prodotti fisici? ProjectMii permette di far viaggiare i contenuti che descrivono e certificano la storia di un prodotto insieme esso per il cliente.

Le storie dei prodotti non sono stantiee come le etichette che, talvolta, cerchiamo di leggere nelle grandi distribuzioni, ma sono aggiornate in real time ed ogni modifica che si apporta ai contenuti propri di un prodotto si aggiorna in tempo reale per tutti i prodotti venduti analoghi. 

L'idea è semplice ed allo stesso modo complessa. Da una parte abbiamo la volontà di non perdere la storicità di produttori locali che possono raccontare del loro sudore, della loro passione, dei passaggio meticolosi che seguono per portare nei ristoranti prodotti la cui storicità è garantita, dall'altro ProjectMii vuole offrire alle aziende una opportunità unica di Certificare la qualità del proprio prodotto, utilizzando una tecnologia nuovissima come la blockchain. 

ProjectMii è stata selezionata tra le 80 startup che da tutta Italia hanno risposto alla quarta call di Upidea! Startup program.

Di queste la Giuria, composta da tecnici e imprenditori dei territori confindustriali coinvolti, tenuto conto del grado di innovazione del progetto, della sostenibilità economica, della qualità e della completezza del team, ha selezionato le seguenti startup:

A.G.M.A (PR, materiali innovativi per edilizia); BLUBONUS (BS, piattaforma con Intelligenza artificiale per accesso a bonus per famiglie nell’ambito del welfare aziendale); CONFIRMO (PD, software per digitalizzazione consenso informato); DIFLY (RE, drone per emissioni inquinanti); IMMERSIO (PR, realtà virtuale per l’industria, Health);  JARVIS (BO, smart home/Domotica); MERCATOMETALLI (FC, piattaforma compravendita metalli); MOSI BBOX (RE, monitoraggio sismico capannoni); SMARTTARGA (BO, targa intelligente per auto); VATLYNX (BO, piattaforma per pagamento tax free); WANDEROO (FI, piattaforma per programmi di viaggio con blogger) ed ovviamente PROJECTMII (PR, rintracciabilità materie prime alimentari).

La selezione ha visto una prima scrematura a novembre, che ha permesso a 35 team di partecipare al Boot Camp, un primo percorso formativo, sviluppato in sei seminari tematici, tenuti da Augusto Coppola, Managing Director di LUISS ENLABS, e due working day, giornate di lavoro a stretto contatto con gli esperti e i mentori che hanno valutato l’apprendimento e la capacità recettiva dei team. Nei giorni scorsi la Giuria si è quindi riunita per i colloqui con i team e per ascoltare le brevi presentazioni delle idee di impresa. Tra tutti sono stati ora scelti i migliori che da gennaio 2019 parteciperanno all’accelerazione, fino a maggio quando all’Investor Day si presenteranno finalmente a investitori e imprenditori del territorio per cercare di instaurare solide collaborazioni.

Hanno preso parte ai lavori della Giuria:

Alessandro Annovi, Giovani Unindustria Reggio Emilia; Valentina Bergamaschi, Réseau Entreprandre; Fabrizio Bugamelli, Alma Cube; Eugenio Burani, Michele Poggipolini e Michele Tedeschi, Giovani Confindustria Emilia; Nicola Calisesi, Giovani Confindustria Romagna; Vittorio Cavani, Vice Presidente Giovani Confindustria Emilia-Romagna; Enrico Corni, B-Engine; Valentina Matli, Democenter; Matteo Paradisi e Sasha Komarevych, LUISS ENLABS; Valentina Trascinelli e Elena Boschi, Giovani Unione Parmense degli Industriali; Pierpaolo Ughini, INLab.

Upidea! Startup program è promosso dai Giovani Imprenditori delle Associazioni Confindustriali dell’Emilia-Romagna e coordinato da Unindustria Reggio Emilia, con l’obiettivo di sostenere lo sviluppo della nuova imprenditoria ed innovare il sistema produttivo locale. E’ realizzato con il contributo di, LUISS ENLABS e del suo fondo di venture capitalist LVenture Group. Le attività si svolgono negli spazi del Tecnopolo di Reggio Emilia, grazie alla collaborazione di Fondazione REI, ma supportano il progetto anche Alma Cube (Bologna), Cesenalab (Forlì-Cesena), Fondazione Democenter Sipe (Modena), InLab (Piacenza), Nuove Idee Nuove Imprese (Rimini), Romagnatech (Forlì-Cesena) e San Marino Innovation (Rep. San Marino). Il progetto vanta inoltre la collaborazione di TIM#WCAP, l’hub di open innovation di TIM, che metterà a disposizione spazi fisici per l’incubazione di idee di impresa, e delle associazioni Eurach Research e Réseau Entreprendre Emilia